La Biblioteca dell’architetto. Libri e Incisioni (XVI-XVIII secolo) custoditi nella Biblioteca Centrale della Regione Siciliana.

29,00

a cura di Maria Sofia Di Fede, Fulvia Scaduto

224 pagine in b/n
Formato: 21 x 25
ISBN: 978-88-89440-24-7

Per acquistare l’ebook vai sul sito www.torrossa.it
al link http://www.torrossa.it/pages/ipplatform/publisher_m_or_cp.faces

anno edizione: 2007

Categorie: ,

Descrizione

Curatori: Maria Sofia Di Fede, Fulvia Scaduto.

Il volume rappresenta il catalogo dell’omonima mostra (Biblioteca Centrale della Regione Siciliana, Palermo 8-22 novembre 2007), curata dal prof. Marco Rosario Nobile e realizzata dalla Biblioteca Centrale della Regione Siciliana in collaborazione con il Dipartimento di Storia e Progetto nell’Architettura dell’Università di Palermo.
In sei sezioni, ordinate cronologicamente e tematicamente, sono raccolti i volumi, editi tra Cinquecento e Ottocento non soltanto in Sicilia ma anche all’estero, che di norma servivano per la formazione professionale degli architetti.
In Sicilia tra XVII e XVIII secolo sempre più numerosi professionisti provenivano dal clero e possedevano una solida educazione teorica e matematica. 
I libri custoditi presso la Biblioteca Centrale della Regione Siciliana testimoniano ancora oggi la fertile e poliedrica ricchezza del tempo e sono in grado di rappresentare la cultura di un’intera generazione di protagonisti dell’architettura barocca. 

Bandiera inglese2
The volume represents the catalogue of the homonymous exhibition by Prof. Marco Rosario Nobile and realized by the Central Library of Sicily in collaboration with the Department of History and Project in Architecture of University of Palermo. The book collects a selection of volumes, all edited between 16th and 19th century not only in Sicily but also in the world, which were used for architects’ professional education. It’s is subdivided into six sections, organized following a chronological and thematic order. In Sicily, between 17th and 18th century, an increasing number of professionals belonged to Clergy and had therefore a theoretical and mathematical education. The books preserved in the Central Library of Sicily attest the multifaceted richness of that time and can represent the culture of an entire generation of protagonists of baroque architecture.